Pantaloni a palazzo

Pantaloni a palazzo, il trend 2019: a chi stanno bene e come si portano

Nel 2018 c’era già stato il grande ingresso sulle passerelle dei pantaloni a palazzo che avevano iniziato a farsi spazio fra i modelli skinny che dominavano il panorama della moda. Subito è stato un successo perché il modello palazzo sta un po’ bene a tutte a differenza del poco democratico pantalone superaderente. La moda autunnale e invernale e quella che è stata lanciata per questa primavera estate 2019 vede ancora i pantaloni a palazzo sfoggiati in mille modi diversi, prendendo sempre più piede.
Ogni brand ha dato a questi calzoni un’impronta propria, arricchendoli di dettagli particolari, modificandone l’ampiezza, i colori, la lunghezza. Basta sfogliare anche l’abbigliamento online per farsi solo una vaga idea di quante tipologie ve ne siano. Anche se con la loro linea morbida ed elegante questi pantaloni stanno bene sostanzialmente a tutte ci sono delle regolette da seguire per valorizzare al meglio la figura.

Palazzo pants: un mondo variegato di modelli

Il bello dei pantaloni a palazzo è che ce ne sono di tanti e diversi così da adattarsi alla perfezione allo stile di ogni donna. Se da un lato si possono infatti indossare in modo elegante per la sera e classico per l’ufficio, dall’altra stanno benissimo anche in città in versione più casual e sporty. Non importa nemmeno che età si abbia perché il modello va benissimo per tutte le generazioni di donne. La grande vestibilità del capo è dovuta a due fattori propri del modello: la morbidezza con cui calza il capo e la vita alta.
Su un fisico asciutto questi pantaloni possono essere indossati con dei top corti, una camicia allacciata sulla vita, una t-shirt molto aderente e li si può scegliere volendo anche piuttosto aderenti su fianchi e vita. Se c’è qualche curva in più, invece, no problem: basta scegliere le versioni più morbide, con le pences che definiscono la figura, ma senza stress.
La vita alta è un elemento di grande strategia che permette di giostrarsi il capo per definire la propria silhouette al meglio. Fianchi larghi possono nascondersi perfettamente fra le morbidezze del capo e scegliendo una blusa morbida si occulteranno le rotondità che si vogliono nascondere.
Il punto fondamentale che va tenuto presente quando si indossa questo tipo di pantalone è definire il punto vita: mettendo la blusa dentro ai pantaloni (anche morbida volendo) o indossando una cinturina che la cinga per definirla almeno un po’. Se il fisico è asciutto basterà equilibrare la morbidezza del calzone con un abbigliamento sopra più aderente.

Come portare i pantaloni a palazzo

I pantaloni a palazzo, come detto, sono estremamente versatili. Le stoffe ne definiscono il carattere. Si va dal cotone pesante, alle stoffe più eleganti come il velluto, le stampe jacquard o le sete. Chi ha voglia di osare potrebbe scegliere di portarli con un top corto, lasciando scoperta la fascia di pelle sopra all’ombelico. Ovviamente bisognerà attendere che le temperature siano un po’ salite. In alternativa benissimo anche con un top o una t-shirt. Con un paio di sneakers o dei sandali bassi si sarà comode e super glamour.
Per un tocco elegante o classico per l’ufficio o una serata speciale è possibile abbinare i pantaloni a palazzo con una bella camicia o una blusa portata dentro ai pantaloni o fuori con una cintura sottile che definisca il punto vita. Con una giacca taglio elegante, un coprispalle, un cardigan anche oversize, con una ballerina o una scarpa con il tacco (anche grosso) ed ecco che si ha un outfit di grande classe.

Leggi anche: Abbigliamento chic, il Caftano, e Jumpsuit, eleganti in tuta intera