La valigia sul letto: come organizzare bagaglio e partenza

come organizzare bagaglio e partenza

come organizzare bagaglio e partenza? I consigli di Helpling

I tempi sono cambiati, le vacanze non sono più una prerogativa legata alla stagione estiva, sempre più persone infatti preferiscono frammentare le ferie e diluirle in tutto l’arco dell’anno, programmando tante piccole fughe dallo stress quotidiano. Il problema però, spesso si pone allo scattare dell’ultimo minuto, quando bisogna staccare dal lavoro e preparare in breve tempo la valigia che ci accompagnerà nel nostro viaggio. Il rischio è quello di provare a far entrare alla rinfusa quante più cose possibili, pressando il contenuto, e ritrovandosi poi a destinazione con un miscuglio di oggetti in stato poco ottimale.

In realtà è sufficiente ricorrere a qualche piccola astuzia per poter risparmiare minuti preziosi e, allo stesso tempo, per non rinunciare a organizzare bagaglio e partenza senza dimenticare i capi d’abbigliamento e gli accessori che si presume di utilizzare successivamente in vacanza. Ecco qui una piccola guida suggerita da Helpling, la startup che permette in pochi click di prenotare addetti alle pulizie assicurati e referenziati. Oltre ad aver creato un’infografica su come piegare i vestiti (la trovate di seguito) hanno anche pensato anche ad un vademecum passo passo per fare la valigia. Vediamo:

organizzare bagaglio e partenza la guida di Helpling

organizzare bagaglio e partenza la guida di Helpling

Organizzare bagaglio e partenza: preparare una lista delle cose indispensabili

La prima operazione da compiere richiede un po’ di tempo, ma risulterà di importanza fondamentale: munitevi di carta e penna e preparate una lista di quello che desiderate portare con voi, cercando inizialmente di includere solamente capi d’abbigliamento ed accessori ritenuti indispensabili, poi dividete i gruppi distinti per tipologia in sottogruppi.

Prima di iniziare a scrivere, fate mente locale sulle cose che potrebbero essere acquistate senza difficoltà una volta giunti a destinazione, come ad esempio il bagnoschiuma, così da evitare di portarlo e utilizzare lo spazio risparmiato in altro modo. Partendo per un week end al mare la lista dovrà comprendere, ad esempio, capi leggeri e ciabattine da spiaggia, occhiali da sole, medicinali, cavi caricabatterie per cellulari e creme solari.

Organizzare bagaglio e partenza: ridurre i bagagli ingombranti

Ho degli amici con la passione dello sport, in particolare amano spostarsi in bici e fare surf. Ogni volta che partono vorrebbero potersi portare tutto, ma ovviamente non sempre è possibile. Oggi però esistono grandi risorse fruibili direttamente dal web, come Sharewood, la piattaforma virtuale dove puoi dare a noleggio e prendere in affitto bici, tavole da surf, kitesurf, windsurf, snowboard, sci e chi più ne ha più ne metta! Grazie al sistema di geolocalizzazione trovare l’attrezzatura più vicina è facile e allo stesso tempo permette di realizzare un bel risparmio. L’altra cosa utile è che mentre sei via puoi anche mettere la tua bici in affitto!

Fare la valigia in modo ordinato guadagnando spazio

Il metodo migliore è quello di iniziare sistemando sul fondo le cose più ingombranti, pesanti e rigide. Poi si prosegue inserendo jeans e giacche a vento; poi i pantaloni, quindi si passa a riporre le maglie e le camicie; ricordandosi di abbottonare queste ultime per favorire il mantenimento della forma originaria. Se possibile, tra un indumento e l’altro meglio posizionare un foglio di carta giapponese, utile per non causare troppi stropicciamenti agli indumenti. La biancheria intima va riposta in un sacchetto, da infilare in un angolo rimasto libero; e il medesimo consiglio è valido anche per la bigiotteria.

Una volta giunti a destinazione, per iniziare la vacanza al meglio cercate di svuotare la valigia immediatamente o, almeno, limitatevi a tirare fuori gli abiti più delicati (e quelli che si sono stropicciati) e appendeteli in bagno. Aprendo l’acqua calda della doccia e lasciando chiusa la porta della stanza da bagno per una decina di minuti, il vapore sarà in grado di eliminate le pieghe senza ricorrere al ferro da stiro.

Le scarpe: come risolvere problemi di spazio e di odore

Nel fare la valigia, un problema da non sottovalutare riguarda le scarpe, elemento ingombrante e impossibile da arrotolare. Numerosi modelli, soprattutto quelle ginniche, hanno anche l’innegabile svantaggio di produrre odori se “conservati” per diverse ore al chiuso. Posizionando le scarpe all’interno di sacchi di stoffa (incastrandole tra loro come se si trovassero in una comune scatola per le scarpe), e inserendole nei lati della valigia, si eviterà di propagare l’odore sui vestiti. Al contempo, le suole delle scarpe non saranno a diretto contatto con i capi d’abbigliamento, con il rischio di sporcarli. Il sacco in stoffa è sicuramente da preferire, in quanto lascia alle calzature la possibilità di respirare.

Un accessorio indispensabile: il beauty

Terminata la preparazione di vestiti e scarpe, un ultimo gruppo di elementi da tenere in considerazione nel fare la valigia è rappresentato dai prodotti per la cura personale. Per risparmiare spazio e avere tutto in ordine è consigliabile utilizzare un beauty da viaggio, meglio ancora se dotato di mini boccette, pronte da riempire ad esempio con maschere e creme idratanti. In questo modo non sarà necessario portare confezioni ingombranti, mentre i prodotti resteranno ben protetti dal caldo e dagli urti.

Un aspetto da non sottovalutare per organizzare bagaglio e partenza: che valigia scegliere?

Quanto detto finora non deve far dimenticare un’operazione importante come la scelta del bagaglio, che dovrà essere fatta non tanto tenendo in considerazione la destinazione del viaggio (mare, montagna, città d’arte, ecc.), ma valutando il mezzo di trasporto da utilizzare per giungere alla meta. Chi viaggia in auto oppure in treno, dovrebbe optare per un borsone morbido e capiente, che potrà essere sistemato facilmente nel bagagliaio della vettura o nel vano della carrozza del treno. Sempre per il treno, un modello dotato di rotelle si rivela estremamente vantaggioso, perché può essere condotto con poca fatica tra strade e stazioni. Viaggiando in aereo, invece, è caldamente consigliato un modello rigido, particolarmente resistente agli urti. Preferite un bagaglio realizzato con materiali leggeri, procurandovi un trolley che rispetti le misure standard e che una volta riempito vi aiuterà a non superare il peso limite stabilito dalle compagnie aeree.

Godersi la vacanza lasciando la casa in mano a professionisti

Helpling é la piattaforma online leader per la ricerca e la prenotazione di addetti alle pulizie. Dal sito o dall’applicazione mobile, i clienti possono prenotare un addetto alle pulizie professionale e assicurato in pochissimi click.  Partite tranquilli e prenotate già qualcuno che si occupi delle pulizie al vostro ritorno!