Make up contouring per camuffare rughe, macchie e discromie del viso

la tecnica del make up contouring

Da un po’ di tempo sto utilizzando le tecniche di make up contouring per camuffare rughe macchie e discromie del viso, e oggi finalmente provo a parlarne in dettaglio.

In un’epoca come questa dove la bellezza non ammette difetti e il ritocco é considerato sempre più una prassi di normale “amministrazione”, spesso le prime rughe generano un calo di autostima e spingono a voler rimediare con trattamenti sempre più invasivi.
Personalmente non sono contro la chirurgia estetica, sono dell’idea che ogni donna abbia il diritto e il dovere di fare ciò che sente per stare bene con se stessa. D’altro canto penso anche che sia meglio rimandare il più possibile certe decisioni “estreme”, anche perché al momento i rimedi più usati per eliminare le rughe secondo me danno risultati poco soddisfacenti rispetto ai sacrifici che richiedono.
Di cosa parlo?
Il laser (per la linea delle labbra e i capillari rotti), il botox (per le zampe di gallina, rughe e parte del collo), i filler di collagene (per le linee del sorriso e la perdita di grasso nelle guance)… trattamenti da rifare periodicamente perché non sono definitivi come il lifting.

Io assolutamente aborro i rigonfiamenti e gli “stiramenti” indotti dai trattamenti estetici invasivi. Si rischia di perdere la naturalezza delle espressioni del viso, e spesso mi domando: ma non é meglio tenersi qualche imperfezione piuttosto che sembrare finte e costruite?

Certamente rughe, macchie e discromie danno fastidio a tutte, me compresa, ma finché non inventeranno sistemi più semplici e meno dolorosi per migliorare i segni del tempo io preferisco giocare con i trucchi e applicare le tecniche del make up contouring.

Come già avrete letto migliaia di volte, naturalmente prima di pensare al trucco è indispensabile curare la pelle iniziando dall’interno. Quindi: bere molto, proteggersi sempre al massimo dai raggi solari (io lo faccio anche d’inverno), idratare il viso a fondo tutti i giorni con un prodotto di qualità. Inoltre se il vostro viso presenta delle rughe meglio non esagerare con il trucco: si rischia di sembrare ancora più grandi (leggi vecchie). Anche qui vale la regola universale del Less is More (meno é meglio).

Il make up contouring è una tecnica mediante la quale si creano dei giochi di ombra-luce sul viso con lo scopo di camuffare le imperfezioni, cioè rughe, macchie e discromie.
Per poter effettuare le gradazioni di colore sul viso servono fondotinta fluido o compatto, terra e illuminante, da scegliere in base al tipo e tonalità di pelle.

make up contouring per un effetto 3d

Come si procede? Ecco le regole generali da eseguire, ovviamente più si fa pratica più l’effetto migliora.

Nulla solleva il viso più di un “evidenziatore”, nel nostro caso parliamo dell’illuminante che dovrebbe essere di un paio di toni più chiaro della vostra pelle. Va applicato tracciando alcuni puntini e linee sulle parti che si desidera “sollevare”, poi si sfuma con il polpastrello in modo da creare “punti luce” con effetto visivo “rigonfiato” o anche detto “3D”.

contouring make up per camuffare rughe macchie e discromie del viso

Seguite poi i contorni del viso applicando la terra o il fondotinta (liquido o compatto) che avete scelto direttamente sotto gli zigomi, poi spandetelo iniziando dal centro dell’orecchio con movimenti leggeri verso il basso. Deve essere più scuro della vostra pelle.
Utilizzate un pennello piccolo da ombretto per delineare dolcemente entrambi i lati del naso. Se il naso è lungo, bisogna applicare un pò di colore scuro anche sotto la punta.

Scendete poi sotto la mandibola, facendo attenzione ad evitare l’osso vero e proprio. Lo scopo è quello di creare un’ombra sotto la mascella. Se la mandibola è grande, si può applicare il colore anche sui due lati del mento, così da sfilare i contorni.

Infine tracciate una scia scura nella linea sottile della guancia per rendere il viso più sottile, e assicuratevi di sfumare bene vicino all’attaccatura dei capelli.

contouring kim kardashian

Visto che i colori da usare sono più scuri anche di un paio di tonalità rispetto alla vostra pelle, fate attenzione a non creare linee marcate, e dedicate un po’ di tempo per sfumare a dovere.