i gioielli della corona inglese - Pizzo cipria e bouquet
blog di gioielli e lifestyle dal 2012
gioielli, lifestyle, blog
7386
post-template-default,single,single-post,postid-7386,single-format-standard,bridge-core-1.0.2,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-18.0.4,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
gioielli della corona inglese

i gioielli della corona inglese

Uno dei simboli più duraturi della monarchia nel Regno Unito è il tesoro dei gioielli della corona inglese. Se come me sei un appassionato di gioielli, almeno una volta nella vita dovresti andare a Londra per vedere questa straordinaria collezione.

I gioielli sono stati disponibili per la mostra al pubblico per secoli, e milioni di turisti e ammiratori sono arrivati qui da tutto il mondo solo per vedere queste creazioni straordinarie.

Più che una semplice collezione di diademi, i gioielli della corona inglese comprendono una serie di pezzi unici del presente e del passato appartenenti a sovrani, consorti e principi del Galles, scettri, anelli, spade, sfere, speroni, vesti, braccialetti e piastre d’oro e d’argento.

Gli oggetti cerimoniali e simbolici usati durante le incoronazioni dei re e delle regine britannici sono noti collettivamente come Regalia.

Non solo usati per la loro bellezza, questi costituiscono gli oggetti più apprezzati e venerati, in quanto questi sono i pezzi che vengono usati nelle cerimonie di incoronazione secolari.

I gioielli sono i simboli più potenti della monarchia e hanno un significato sia culturale che religioso.

È una fortuna che i gioielli siano esposti al pubblico, poiché nel corso della loro storia si credeva che fossero stati persi (da Re Giovanni nel 1216), usati come garanzia (da Edoardo III nel 1370), impegnati (dalla moglie di Re Carlo I nel 1640), smontati e venduti (da Oliver Cromwell), e quasi rubati (da Thomas Blood nel 1671)! La maggior parte dei pezzi in mostra oggi risalgono al XVII secolo.
Nel 1660 il re Carlo II fece realizzare una nuova serie di pezzi regali, quelli in mostra oggi. Tuttavia, c’è un manufatto che risale a prima di questo periodo: il cucchiaio dell’unzione del XII secolo, ancora oggi usato nelle cerimonie di incoronazione.

Quando Charles commissionò i gioielli della corona, spese la somma principesca di £ 13.000,00, circa £ 1 milione di oggi. Ha anche speso altre 18.000 sterline per creare un set di piatti per banchetti e un altare d’oro, oltre a un fonte battesimale.

In realtà ci sono due fonti di battesimo che si trovano oggi nella Torre di Londra .

Il primo è l’originale commissionato dal re Carlo II, ma il secondo risale al regno della regina Vittoria.

Il re Carlo II è particolarmente noto per la sua serie di amanti e figli illegittimi, molti dei quali ha ufficialmente riconosciuto e battezzato nel fonte reale.

La regina Vittoria, una donna fedelmente conservatrice, rifiutò di far battezzare i suoi figli nello stesso fonte dei “bastardi” di Carlo II, quindi insistette perché ne venisse creato uno nuovo, noto come Lily Font, solo per la sua famiglia!

Storicamente, i gioielli erano tenuti dietro delle sbarre, e i visitatori potevano facilmente allungare le mani attraverso le inferriate e toccare i gioielli! Oggi, ovviamente, un accesso così facile ai gioielli della corona inglese è severamente proibito.

I visitatori della Torre di Londra che desiderano vedere i gioielli della corona li troveranno nella Jewel House attualmente in uso, risalente al 1994.

I visitatori entrano attraverso le porte del caveau contenenti travi elettroniche e persiane in acciaio. Si dice che le porte del caveau siano in grado di resistere all’esplosione di una bomba nucleare.

Tutti i gioielli in mostra poggiano su velluto francese, sono custoditi dietro un vetro infrangibile di 2 pollici (51 mm) di spessore e l’aria che circola nelle custodie che contengono i gioielli è filtrata.

Vuoi promuoverti su questo blog?

Il tesoro della Corona Inglese e i suoi diamanti

Corona di Sant’Edoardo

Risalente al 1661 e considerata il pezzo principale della Regalia, questa è la corona che viene indossata nel momento in cui il monarca viene incoronato nell’abbazia di Westminster.

La corona prende il nome da Edoardo il Confessore e il suo ultimo utilizzo fu all’incoronazione della nostra attuale regina Elisabetta II nel 1953.

Questa è la corona usata come simbolo dalla Regina ed è quella raffigurata in stemmi, distintivi, denaro e altre insegne (incluso il lato delle nostre famose cabine telefoniche rosse!) In tutto il Commonwealth.

Con un peso di quasi 5 libbre, la regina Vittoria ha scelto di non essere incoronata con St. Edward’s a causa del peso!

Corona dello stato imperiale

Questo è sicuramente il pezzo più famoso dei gioielli della corona inglese.

La corona dello stato imperiale risale al 1937 ed è ancora utilizzata oggi, essendo questa la corona che la regina indossa all’apertura statale del Parlamento.

La corona è composta da un berretto di velluto viola con bordo ermellino e contiene 2.868 diamanti, 273 perle, 17 zaffiri, 11 smeraldi e 5 rubini.

La corona è famosa anche per ospitare Cullinan II, il diamante più grande mai trovato, di 3.106 carati e tagliato in 9 pezzi diversi, Lo zaffiro di Sant’Edoardo,che si pensa risalga al 1042, e il rubino del principe nero, che risale al XIV secolo e pesa 170 carati).

Corona della regina Elisabetta

Commissionata per la regina Elisabetta, moglie del re Giorgio VI nel 1937, la corona della regina Elisabetta è stata la prima corona dedicata ad una consorte britannica, realizzata in platino.

Gli archi di questa corona sono staccabili, in modo che possa essere indossata come un cerchietto, ovvero come è stata indossata durante l’incoronazione di Elisabetta II.

È incastonata con 2.800 diamanti, e detiene il diamante più famoso della Royal Regalia: il Koh-i-Noor.

In precedenza, il più grande diamante conosciuto, originario dell’India e arrivato a 793 carati non tagliati. I visitatori provengono da tutto il mondo solo per vedere questo splendido diamante.

Globo Imperiale del Sovrano d’Inghilterra

Il Sovereigns Orb pesa 42 once, è circondato da perle e pietre preziose ed è stato realizzato per l’incoronazione del re Carlo II in Orb, scettro dei gioielli della corona inglese 1660.

Simbolicamente, l’Orb rappresenta il ruolo del monarca come difensore della fede e governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra.

Il globo venne posto nella mano destra del monarca dall’arcivescovo di Canterbury durante l’incoronazione. Alla fine della cerimonia, venne portato nella mano sinistra mentre nella destra si tiene lo Scettro.

Scettro del sovrano con la croce

Conosciuto anche come Scettro di Sant’Edoardo o Scettro reale, questo pezzo contiene The Star of Africa, o Cullinan I, un secondo taglio dello stesso diamante trovato nella corona dello stato imperiale che fu messo in posizione nel 1910.

Cullinan I è ancora il più grande diamante del mondo intero, con un peso di 530 carati.

Questa gemma può essere rimossa dallo scettro e indossata come una spilla.

Dove sono i gioielli della corona inglese

La Torre di Londra si trova alla stazione della metropolitana di Tower Hill, ma è anche a pochi passi da Monument, London Bridge e poche altre stazioni. Inoltre, è adiacente al Tower Bridge.

Se stai pensando di acquistare un biglietto per l’autobus hop-on hop-off, tieni presente che tutte le principali compagnie hanno fermate alla Torre di Londra e alcune offrono biglietti combinati scontati.

Leggi il nostro post che confronta le compagnie di autobus di Londra .

I gioielli della corona inglese si trovano presso la Jewel House, vicino al centro del punto di riferimento della Torre di Londra. L’edificio che contiene questa attrazione si trova proprio accanto alla Cappella Reale di San Pietro Ad Vincula e al Museo Fucilieri.


Custoditi da Yeomen Warders, i gioielli come sopra detto si trovano nella Jewel House presso la Torre di Londra, dove questa preziosa collezione è conservata dal XIV secolo.

Alcuni visitatori consigliano di arrivarci il prima possibile e di andare direttamente ai gioielli della corona.

A causa della loro popolarità, l’unico modo per assicurarti di non aspettare troppo in fila, è arrivarci proprio quando apre, e fai del tuo meglio per vedere questa attrazione tra le 9:00 e le 10:00 .

Diversi ospiti indicano anche che incontrerai meno folle durante le mattine dei giorni feriali rispetto al fine settimana.

Cosa aspettarsi?

Pianifica di mettere da parte almeno 45-60 minuti per l’intera esperienza. Molti visitatori consigliano di riservare almeno 3 ore per vedere l’intera Torre di Londra.

Diversi ospiti notano che anche questo potrebbe non essere abbastanza tempo per tutto, quindi preparati per la possibilità che trascorrerai fino a 5 ore in questo punto di riferimento.

Tieni presente che non potrai scattare fotografie mentre visiti i Gioielli della Corona inglese. Le telecamere sono severamente vietate e ai visitatori non è consentito scattare foto, e che le guardie potrebbero tentare di fermarti se viene fatto un tentativo di utilizzare una fotocamera o scattare una foto di questa mostra.

Leggi anche: Cose da sapere sui diamanti e Le spose reali inglesi: gioielli e altre curiosità

Nessun commento

Inserisci un commento