Gli abiti sposa scivolati: a chi donano e in quali tessuti sceglierli

abiti sposa scivolati

Se state programmando il matrimonio e non sapete ancora qual è il vestito dei vostri sogni, questa è una piccola guida sugli abiti sposa scivolati, che spero vi sarà utile per indirizzarvi nella scelta.

Come vestono gli abiti sposa scivolati?

Sono ideali per chi ama la semplicità, in quanto si presentano con una linea morbida che accompagna con delicatezza le movenze del corpo. Il tessuto si adagia con eleganza sui fianchi e sulla parte posteriore, ma senza aderire completamente, in un pezzo unico che parte dalle spalle e termina con una gonna lunga, detta appunto scivolata. Gli abiti da sposa scivolati, come detto prima, non presentano vere e proprie aderenze, ma a differenza dei modelli a sirena hanno la gonna con la forma di una A, e infatti in inglese vengono chiamati modelli A-line.

Sicuramente, questi modelli sono molto apprezzati dalle spose dai gusti semplici, ma non a tutte dona l’abito scivolato.

Abiti sposa scivolati per le donne a clessidra

Le donne che presentano una forma a clessidra, ossia con spalle e fianchi delle stesse dimensioni e vita stretta, sono tra quelle più fortunate nella scelta dell’abito da sposa, in quanto potranno permettersi qualsiasi modello, che siano alte o basse, magre o curvy. Questo tipo di forma del corpo, denominata per ovvie ragioni “a clessidra”, presenta fianchi leggermente ampi, mentre la pancia è completamente piatta o comunque poco accentuata.
Le donne che possiedono questa forma sinuosa e attraente, sono le prime candidate a cui si consigliano i modelli scivolati e a sirena. Gli abiti a sirena valorizzano infatti il seno e il punto vita, lasciando poi che ci sia un’”apertura” all’altezza delle ginocchia. In questo modo il corpo armonioso della donna a clessidra viene ulteriormente valorizzato.
L’abito a sirena tuttavia rappresenta un modello superato, per cui oggi non viene più scelto molto facilmente, mentre gli abiti sposa scivolati stanno vivendo un momento di grande apprezzamento. Infatti, se è vero che la donna ideale a cui dona fortemente questo modello è una clessidra, è anche vero che con il vantaggio della linea morbida, questi modelli possono vestire bene anche altri tipi di corporatura, e soprattutto sono validi per allungare la figura e per camuffare qualche piccolo difetto.

Da leggere: trucchi per sembrare più alta

Abiti sposa scivolati, ideali per chi ha un fisico a triangolo invertito.

Le donne con la forma a triangolo solitamente presentano un corpo atletico, caratterizzato dalle spalle larghe, il seno ampio, e la vita e i fianchi stretti, ma ben bilanciati con il resto del corpo. Le donne con questa forma possono optare per degli abiti a stile impero, quindi con taglio sotto il petto e gonna morbida che cade dolcemente sulla parte inferiore del corpo. Gli abiti in stile impero però, non sempre piacciono, anche perché mettono molto in evidenza il seno, per cui anche in questo caso è meglio optare per degli abiti da sposa scivolati, come ad esempio quelli proposti da atelebasposa.com.

Alle donne con forma del corpo a triangolo invertito invece, potrebbero donare molto gli abiti con scollo a canotta, oppure con scollo all’americana. Con questi modelli si potrebbero armonizzare al meglio le misure del seno e delle spalle con quelle della vita e dei fianchi stretti. Visto che le donne a triangolo hanno la prerogativa di essere magre principalmente nella zona inferiore del corpo, anche in questo caso l’abito scivolato potrebbe donare un giusto equilibrio alla sposa, rendendo la sua forma sinuosa e valorizzata nei punti più giusti.

I tessuti e migliori per gli abiti scivolati


Negli ultimi anni abbiamo visto il proliferare di una gran quantità di abiti con scolli profondi e ricami sulla schiena o sul corpetto, abiti che si allungano dolcemente in gonne morbide e senza troppi fronzoli. Questi modelli, secondo i gusti personali, possono essere arricchiti ancor di più, ad esempio con del pizzo francese o dei ricami sulla zona del seno e della vita, oppure ancora sulla schiena. Per quanto riguarda le gonne, si possono usare tessuti come il raso oppure la seta di organza, molto morbida e perfetta per creare il giusto effetto scivolato. Infine, a seconda della forma del corpo, è possibile valorizzare ulteriormente la figura della sposa con uno scollo a canotta, realizzato in tulle, e con giochi di trasparenza che donano freschezza e sensualità.

Share