Gioielli di lusso - Pizzo cipria e bouquet
blog di gioielli e lifestyle dal 2012
gioielli, lifestyle, blog
7359
post-template-default,single,single-post,postid-7359,single-format-standard,bridge-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-18.0.4,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Gioielli di lusso

I gioielli di lusso sono oggetti decorativi di pregio progettati con materiali diversi come oro, argento, diamanti e platino indossati per ornamento personale, si compongono di vari tipi di prodotti come collane, spille, anelli, bracciali, ciondoli, ornamenti per capelli, orecchini, gemelli e ornamenti per gambe e piedi.

Secondo uno studio recente, l’aumento della spesa dei consumatori verso i beni di lusso è uno dei fattori chiave che potrebbe guidare la crescita del mercato globale della gioielleria di lusso nel periodo di previsione preso in esame, ovvero dal 2020 al 2027.

Inoltre, la crescente domanda di gioielli di lusso online, grazie alla disponibilità di varietà e sconti da parte degli operatori del marketing, è un altro fattore che dovrebbe alimentare ulteriormente la crescita del mercato globale nel periodo di previsione. David Yurman, Tiffany & Co. e Swarovski sono tra i marchi leader di gioielli di lusso che offrono attività online e offline per migliorare la visibilità del prodotto.

L’alto costo dei gioielli di lusso invece, è un fattore chiave che dovrebbe frenare la crescita del mercato globale.

La tendenza in corso osservata nel mercato di destinazione è l’aumento della domanda di gioielli da uomo e questa tendenza dovrebbe continuare nel periodo di previsione.

Si prevede che l’aumento degli investimenti in nuove tecnologie come Computer Aided System (CAD) per la produzione di gioielli, creerà potenziali opportunità di guadagno per i player che operano nel mercato di destinazione.

Analisi per segmento.

In base al materiale, il segmento dei diamanti dovrebbe registrare una crescita significativa in termini di ricavi nel periodo di previsione, a causa della crescente domanda di diamanti per anelli.

In base al canale distributivo, il segmento dei negozi monomarca dovrebbe registrare quote significative in termini di ricavi, grazie al vantaggio che porta lo sviluppo di un’identità di marca e un numero crescente di consumatori. In base alla tipologia di prodotto, il segmento degli orecchini dovrebbe registrare una quota significativa in termini di entrate, a causa della crescente preferenza delle donne verso gli orecchini come modo facile e veloce per vestirsi e abbinare rapidamente lo stile del proprio outfit.

Analisi per regione.

Si prevede che il mercato in Europa dominerà il mercato globale della gioielleria di lusso in termini di entrate, a causa dell’aumento della personalizzazione dei gioielli, della crescente popolarità dei negozi pop-up e della fusione di bigiotteria in vari paesi della regione. Inoltre, il mercato in Asia dovrebbe registrare una quota significativa in termini di entrate, a causa della crescente preferenza dei consumatori verso l’acquisto di prodotti di lusso e dell’aumento del reddito disponibile della popolazione di mezza età in vari paesi della regione.

Vuoi promuoverti su questo blog?

Jewelry trends: i 10 migliori marchi di gioielli di lusso al mondo

I gioielli sono oggetti della vita quotidiana che hanno un significato molto più grande di quanto le persone credano. Ogni giorno siamo gioielli per aggiungere dettagli preziosi ad un vestito o semplicemente perchè fa parte delle nostre abitudini, che siano braccialetti, orecchini, collane o orologi. Questi bellissimi accessori fatti di metalli, gemme e pietre preziose hanno un valore economico, ma anche morale, simbolico e affettivo,

Vediamo quali sono le aziende considerate come i marchi più elitari e lussuosi del mondo.

  • Harry Winston, Grazie alla continua dedizione alla produzione di splendidi accessori di alta gioielleria, la leggendaria gioielleria americana si è sicuramente guadagnata un posto nella top 10. Fondato nel 1932, è diventato uno dei marchi di alta gioielleria e orologeria più esclusivi al mondo. Rinomata per i suoi superbi diamanti, l’artigianato pionieristico e i design innovativi, la storia dell’azienda è costellata da gemme storiche come il Lesotho, il Jonker, il Taylor-Burton e l’Hope Diamond.
  • Cartier. Fondata a Parigi nel 1847, Cartier, grazie alla sua superba maestria in arte orafa, e alla sua ricca storia al servizio dei reali, è diventata uno dei marchi di gioielli di lusso più stimati e rispettati al mondo. Con più di 200 negozi in 125 paesi, la sua popolarità è aumentata notevolmente negli ultimi cinque anni grazie alle sue enormi campagne di marketing come il suo bellissimo video L’Odyssée.
  • Van Cleef & Arpels. Fondato nel 1896 da Alfred Van Cleef e suo zio Salomon Arpels, questo prestigioso marchio francese è diventato rinomato per la sua esperienza nelle pietre preziose e per la sua rivoluzionaria procedura di incastonatura nota come Mystery Setting; una tecnica che dà la massima esposizione alla pietra preziosa, poiché il polo è nascosto sotto.
  • Buccellati. Il prestigioso marchio italiano fondato nel 1919 da Gianmaria Buccellati è diventato famoso, in particolare in Europa, per i suoi gioielli in oro materico e le squisite creazioni in argento. Il marchio a conduzione familiare è acclamato per il suo utilizzo dell’incisione della trama. Oggi il concept Buccellati si concentra su bellezza, arte, classe e tradizioni del passato.
  • Tiffany. Divenuto immensamente popolare dopo il film iconico, “Colazione da Tiffany”, oggi il marchio ha un pedigree consolidato come uno dei nomi più ricercati dopo i nomi di fascia alta del settore. Dalla sua fondazione nel 1837, sono poche le aziende che producono modelli così eleganti e femminili con diamanti di ottima qualità.
  • Graff. Lavorando esclusivamente con i diamanti più rari e di altissima qualità del mondo, Graff fondata a Londra nel 1960 da Laurence Graff, è diventata il marchio preferito dai mega ricchi. La maggior parte dei suoi diamanti è incisa al laser con un numero di tracciamento unico del Gemological Institute of America, che, sebbene invisibile agli occhi, consente di risalire alle sue origini.
  • Piaget. Offrendo la perfezione svizzera attraverso la sua collezione di gioielli e orologi di fascia alta, Piaget è un pioniere nella creazione di movimenti di orologi ultrasottili e gioielli di alta qualità. Fondato nel 1874 da Georges Piaget nel piccolo villaggio di La Côte-aux-Fées, ogni diamante selezionato per uno dei suoi modelli viene testato secondo rigorose linee guida interne basate su colore, dimensione, purezza e caratura.
  • Bvlgari. Con sede a Roma dal 1884, Bvlgari è diventata nota per il suo portafoglio diversificato di gioielli, orologi, accessori, profumi, cura della pelle, hotel e resort a 5 stelle. I suoi gioielli, adorati dalle donne di tutto il mondo tra cui la leggendaria attrice di Hollywood, Elizabeth Taylor, nascono dalla combinazione di materiali preziosi e innovativi e dalla fusione di design classico e contemporaneo.
  • Mikimoto. La principale casa di gioielli giapponese di perle, fondata nel 1858 da Mikimoto Kokichi, è stato il marchio catalizzatore che ha lanciato l’industria delle perle da un milione di dollari. Oggi Mikimoto è il primo produttore mondiale di perle coltivate della migliore qualità ed è rinomato per la sua lavorazione esperta e il design senza tempo.
  • Chopard. Il marchio di lusso con sede a Ginevra, è gradualmente diventato un forte concorrente nel prestigioso settore dell’alta gioielleria. Fondata nel 1860 da Louis-Ulysse Chopard all’età di 24 anni, l’etichetta di lusso produce collezioni divine che sono realizzate con le composizioni più esclusive di diamanti, zaffiri, rubini e smeraldi di qualità eccezionale. Chopard è anche un orgoglioso membro del Responsible Jewellery Council (RJC) istituito per rafforzare la fiducia dei consumatori nel settore della gioielleria.
Nessun commento

Inserisci un commento