Isole Cook e Perle Avaiki, i tesori della Polinesia Neozelandese

Isole Cook e Perle Avaiki i tesori della Polinesia Neozelandese

Aitutaki, Isole Cook

Se il nirvana fosse un luogo, molto probabilmente assomiglierebbe ad un’isola polinesiana.

Nel mio immaginario è così da sempre, e la Polinesia è il sogno raddoppiato, perchè unisce il potere terapeutico del “viaggio” alla scoperta della risorsa naturale e preziosa delle perle nere, perfettamente in linea con il fil rouge #gioiellieviaggi.

Le Isole Cook sono un ex protettorato neozelandese, nonché meta più esclusiva e meno turistica rispetto alla Polinesia francese. Si possono raggiungere via Australia o via Los Angeles, e come chiunque ci sia già stato può confermare, il lungo viaggio è ampiamente ripagato con un’esperienza unica e indimenticabile.

ISOLE COOK: sicurezza, rispetto della natura, tranquillità, benessere, relax.

Questi sono i punti chiave che definiscono il wellbeing nella Polinesia neozelandese che non conosce affollamento turistico.
Su 15 isole, tre sono quelle in cui si sviluppa l’offerta: Raratonga, Aitutaki e Atiu. Tre differenti isole che con le loro specifiche peculiarità offrono diverse esperienze a stretto contatto con una natura incredibile.
Esperienze che non deludono l’aspettativa di chi pensa che le isole siano il luogo perfetto per immergersi totalmente in una realtà parallela, dove lo stress non trova posto e dove ci si può ritagliare una vacanza su misura, che assomigli o addirittura superi quello che ognuno di noi immagina la vita in un Eden.

Cosa fare alle Isole Cook?

Le pacifiche persone del posto si adoperano per ogni necessità rendendo le Isole Cook meta raccomandabile anche per chi ha bambini al seguito. e una volta arrivati, non c’è niente di meglio che godersi il territorio noleggiando bici, scooter o un’imbarcazione. Fare meravigliose immersioni o escursioni nella natura tropicale, gustare cibo fantastico, rilassarsi in una SPA, o semplicemente godersi le lunghe spiagge di sabbia bianca dalle acque trasparenti, dove si possono contare almeno sette differenti tonalità comprese tra il turchese e il blu.

Per quanto riguarda la sistemazione, non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le varie categorie di alberghi, boutique hotel e resort, private luxury villas (il top!), oppure b&b.
Molte coppie scelgono questo luogo solo per il viaggio di nozze, ma qui ci si può anche sposare, lasciandosi organizzare una cerimonia con usi e costumi locali per un matrimonio nelle Isole Cook da sogno, e assolutamente valido anche in Italia.

Aitutaki lagoon, Cook Islands

Un’esperienza da non perdere alle Isole Cook?

Rarotonga, la laguna all’alba o al tramonto in kayak. E sei solo tu e il tuo paradiso.

Anche se non sei amante delle Perle, alle Isole Cook non puoi perderti le perle nere Avaiki, dalle sfumature color verde, blu, viola e argento. Le perle sono raccolte in modo sostenibile attraverso una pratica delicatissima che richiede competenze specifiche, tramandate di generazione in generazione, e sono il souvenir più caratteristico e di pregio da portarsi a casa.

Anello Nyami Jewelry con Perla Avaiki coltivata all’isola di Manihiki, nell’atollo Nord delle Isole Cook

Il processo di formazione della perla inoltre, viene utilizzato anche per produrre una linea di prodotti di bellezza, TeTika, a base di oli bioattivi dall’effetto rigenerante sulla pelle. Ogni anno, i coltivatori di perle e i loro tecnici specializzati raccolgono solo una piccola quantità di perle di altissima qualità e, tra queste, solamente le migliori diventano Avaiki. Altre info su www.pearlauthority.com

Informazioni sulle Isole Cook sul sito Cook Islands Tourism Corporation: www.cookislands.travel

 

Perle Avaiki delle Isole Cook #gioiellieviaggi

Perle Avaiki delle Isole Cook #gioiellieviaggi

Share