Gioielli Matrimonio dal fidanzamento al wedding tra galateo e tradizione

Gioielli Matrimonio dal fidanzamento al wedding tra galateo e tradizione

Gioielli Matrimonio dal fidanzamento al wedding tra galateo e tradizione

Quando si parla di qualcosa che dura per sempre il pensiero corre subito all’oro e al diamante. Non sorprende quindi che proprio in occasione del matrimonio, il nobile metallo e il re delle gemme costituiscano i simboli più rappresentativi, segni d’amore eterno che accompagneranno tutti i giorni della vita dei futuri sposi.
L’anello di fidanzamento è il primo vero passo verso il matrimonio. Rappresenta la forza di un sentimento che non potrà mai venire scalfito, né dal tempo né dalle avversità.
Proprio in occasione di fidanzamenti celebri sono stati donati i diamanti più preziosi in assoluto che la storia ricordi. Tra i più famosi e iconici quello ricevuto da Liz Taylor e quello della principessa Grace, fino ad arrivare ai più recenti ma non meno importanti, tra cui ricordiamo quelli di Jennifer Aniston, Victoria Beckham, Beyoncé, Angelina Jolie, Blake Lively, Eva Longoria.
Ma anello di fidanzamento non è sempre sinonimo di anello con diamante. In tanti ricorderanno ad esempio che il Principe William come promessa d’amore regalò alla bella Kate un anello con zaffiro blu e diamanti, appartenuto a Lady Diana.
Le pietre di colore e i gioielli vintage sono anch’essi molto adatti e apprezzati. Lì dove non ci fossero monili di famiglia da tramandare, lo sposo potrà optare per una tra le tante proposte dei brand produttori, oppure acquistare la pietra preferita e poi dare incarico ad un bravo artigiano di realizzare la montatura perfetta, con tutte le personalizzazioni che si desiderano.

l'Anello perfetto è coordinato con la veretta

Gioielli Matrimonio dal fidanzamento al wedding tra galateo e tradizione

Ma quale pietra scegliere?

Ogni gemma ha una simbologia importante che aggiunge valore all’anello. Il rubino ad esempio, rappresenta devozione e rispetto, lo smeraldo speranza, lo zaffiro equivale ad imperituro amore, e infine il brillante esprime vincolo di amore eterno.
La pietra prescelta darà vita ad un anello elaborato o ad un tradizionale solitario, mentre chi predilige un anello con più pietre, potrà scegliere un trilogy o una veretta, nella versione da cinque pietre, da sette pietre, oppure ancora con pietre incastonate lungo tutta la circonferenza.

Gioielli Matrimonio dal fidanzamento al wedding tra galateo e tradizione

 “Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu”…

Anche queste antiche usanze forniscono buoni pretesti per fare un regalo alla futura sposa, che può tradursi in un gioiello da indossare durante la cerimonia oppure durante il ricevimento.

Quali sono i gioielli da indossare nel giorno del si?

La sposa in quel giorno deve splendere di “luce propria”, evitando il più possibile di adornarsi di monili troppo vistosi. Per tale motivo, durante la cerimonia l’unico gioiello consentito per le mani è la fede nuziale.
Un’eccezione è prevista nel caso in cui la suocera le avesse donato un antico anello di famiglia, regalo che ha lo scopo simbolico di segnalare a tutti che la nuora entra “di diritto” a far parte della nuova famiglia.
Per quanto riguarda gli orecchini e il girocollo invece, non ci sono particolari raccomandazioni, se non quella di mantenersi sobrie e in accordo con i decori dell’abito nuziale. Molte spose scelgono di indossare solo un piccolo punto luce sul décolleté, oppure lasciano il collo nudo per dare maggiore risalto a degli orecchini importanti.
Per una questione di superstizione, le perle non vanno assolutamente donate alla futura sposina, e per lo stesso motivo durante la cerimonia non dovrebbero essere indossate neanche dalle mamme degli sposi, mentre per le invitate il galateo non prevede restrizioni. È anche vero però, che un bel paio di orecchini con perle aggiunge eleganza ad ogni acconciatura, ed è particolarmente adatto alle spose meno giovani.
Dopo la cerimonia, oltre la fede si potrà indossare in aggiunta anche l’anello di fidanzamento.
Per lo scambio degli anelli invece, molte coppie preferiscono le tradizionali fedi classiche, nei modelli comfort, francesina, italiana o a fascia. Tuttavia per chi desiderasse un modello più originale, diversi marchi propongono fedi con un piccolo diamante incastonato, in platino, oppure in vari colori dell’oro da scegliere tra bianco, rosa, giallo, verde. Le lavorazioni meno classiche di solito si riferiscono alla finitura dell’oro, che può essere martellata, smerigliata, satinata o irregolare.
Per chi desiderasse il platino, sarebbe opportuno tenere conto che, benché si tratti di un metallo più prezioso dell’oro, esso ha una maggiore elasticità, e quindi più facilmente nel tempo andrà soggetto a segni di usura.

Cosa regalare ai testimoni?

Fare un regalo personalizzato ai testimoni é grande dimostrazione di affetto e di stima. Anche in questo caso un gioiello sarà simbolo di gratitudine che durerà in eterno. Di solito chi punta al classico sceglie gemelli o portachiavi per gli uomini e orecchini o bracciale per le donne.

cameo bridal

Gioielli Matrimonio dal fidanzamento al wedding tra galateo e tradizione

L’idea in più…per chi ama il retro style, potrebbe essere quella di utilizzare il cammeo come tema wedding, per gli allestimenti, i segnaposto, per le bomboniere. Si può aggiungere un cammeo al nastro del bouquet come dettaglio prezioso o per ricordare una persona cara.

Questo articolo è stato scritto da Valeria D’Esposito e pubblicato sul Magazine del Centro Orafo Il Tarì. Tutti i diritti sono riservati.

Share