Cos’è il Caftano?

Cos’è il Caftano e come si indossa?

Il caftano è una variante del manto o tunica, le cui versioni sono state indossate da diverse culture di tutto il mondo per migliaia di anni. Il caftano è spesso indossato come un cappotto o come un abito ampio, solitamente arriva alle caviglie, e ha maniche lunghe. Può essere fatto di lana, di cachemire, di seta, o di cotone, e può essere accessoriato con una cintura.

cos'è il caftano

Andrew Gn spring 2017

Il caftano è un indumento di origine mesopotamica, è stato l’abito di molti gruppi etnici mediorientali. Lo si trova raffigurato nell’arte dell’antica Persia, risalente al 600 a.C. fino alla sua più lussuosa, eccessiva espressione nell’inizio del magnificente impero ottomano, come veste dei sultani e simbolo di regalità.

Attraverso la sua diffusione ed evoluzione, il caftano ha acquisito stili diversi, scopi, e nomi a seconda della cultura. In molte regioni con un clima caldo, il caftano è indossato come veste leggera e ampia che riduce il senso di costrizione derivante dalle alte temperature. In alcune culture è utilizzato come abito nuziale.

Il caftano (o caffettano, o ancora kaftan) é uno dei miei capi preferiti soprattutto in primavera e in estate. Sottile, fresco, leggero e comodo, é davvero un elemento jolly che sa donare un senso di libertà assoluta, ed é adatto sia per il giorno che per la sera per la varietà di versioni, di decorazioni e di tessuti di cui può essere fatto. Ogni stagione viene riproposto e rivisitato dai designer in nuove versioni, la sua natura versatile permette di dar libero sfogo a tutte le ispirazioni e in alcuni casi di creare delle vere e proprie opere d’arte.

cos'è il caftano Hermes

Hermès

Alla domanda “cos’è il caftano?” molti personaggi celebri hanno fornito la propria personale visione.

Diana Vreeland, ad esempio, lo classificò come capo “alla moda per bella gente”, evidenziandone l’indole più elegante e lussuosa.

Marta Marzotto invece alla domanda “cos’è il caftano?” probabilmente avrebbe risposto: l’unico capo di abbigliamento degno di essere chiamato “icona”, data la sua celebre passione per l’indumento, passione che l’ha resa fautrice di una delle collezioni più preziose e uniche al mondo. Ai caftani di Marta Marzotto è stata dedicata anche una mostra denominata La musa inquieta. Vita, arte e miracoli di Marta Marzotto.

Anche Liz Taylor è passata alla storia come grande estimatrice del caftano, a cui amava abbinare i suoi famosissimi gioielli.

Nei corso dei secoli il caftano non ha mai perso fascino e continua ad essere sempre in auge, specialmente nella stagione più calda quando tutte, ma proprio tutte le donne, amano sfoggiare una mise più glamour, che sia casual chic o da grand soirée.

Per avere un esempio pratico di cos’è il caftano e di come sia stato sempre amato, basti pensare allo stile scanzonate della versione boho, che si identifica con la moda dei seventies, dai modelli più corti che negli ultimi anni hanno fatto la loro bella apparizione anche sugli shorts in denim.

Hellessy

Hellessy

Quali scarpe indossare con un caftano?

Anche qui si può spaziare: dalle scarpe basse e i sandali rasoterra per il giorno fino ai tacchi alti per la sera, purché lascino ampiamente scoperto il piede.

caftano fashion blog street style

Dolce & Gabbana

caftano street style

Caftano in street style. Foto via fashiongum

Share