Contrattempi di viaggio, truffe, furti. Cuba, ecco a cosa stare attenti.

truffe furti contrattempi cuba viaggio faidate

parliamo di truffe furti Cuba, casa particular coloniale

Eccomi di nuovo a parlare de la isla grande, stavolta in chiave diversa, ovvero raccontando i rischi che si corrono con un viaggio fai da te. Contrattempi, truffe furti, Cuba può riservare qualche brutto scherzo a chi è sprovveduto, tuttavia con un po’ di occhio lungo e concentrazione è difficile che accada qualcosa di grave.

1- Non fidarsi delle recensioni in rete e su Tripadvisor.
A Cuba sono pochi i titolari di case particular (equivalente di Bed & Breakfast) che hanno internet a disposizione. Quei pochi fortunati spesso sono gli unici che ottengono recensioni sul famoso portale, quindi prendetele con le pinze e credetemi, ci sono strutture veramente valide di cui su internet non vi è traccia. Se volete una sistemazione adatta alle vostre esigenze date un’occhiata ai miei consigli qui.

2- Come hanno provato a rubarci le borse.
Attenzione a non lasciarsi andare troppo con il rum. Abbiamo rischiato grosso un giorno in spiaggia. dove tra una festicciola e una lunga chiacchierata in acqua tra “nuovi amici”, un gruppetto di ragazzi ha provato a far ubriacare il mio compagno e a distogliere la mia attenzione dalle borse sotto l’ombrellone, con l’intento di rubarci tutto. Sfortunatamente per loro io sono completamente astemia, e fortunatamente per noi un italiano residente a Cuba ci ha aperto gli occhi ed è intervenuto mettendo in fuga i furbetti (è bastata qualche domanda).

truffe furti cuba viaggio on the road

truffe furti cuba: attenzione in spiaggia. Foto di Valeria D’Esposito.

3- Ricordate che potete sempre dire no
A volte chi viaggia in autonomia si accontenta di sistemazioni o di condizioni di trasporto non proprio comodissime, specialmente se è appena arrivato a destinazione. A Cuba imparate a dire no anche se vi dispiace. Strutture e auto di qualità media – buona non sono introvabili, quindi se avevate prenotato un taxi o una sistemazione che poi si rivela al di sotto delle aspettative, rifiutate senza esitare e pretendete un cambio (e ricordate di prevedere un piano B dove sia possibile)

4- Congedate gli intermediari di strada senza offenderli. Imparate la frase: “No gracias, ya todo reservado” (no grazie, ho già riservato tutto)
Ho visto turisti di tutte le nazionalità rispondere agli intermediari (sono tantissimi) in modo estremamente arrogante. Questo non va bene. Che abbiate torto o ragione ricordate che la maggior parte di loro agisce per povertà e non è detto che vogliano truffarvi. Molti sono insistenti fino allo sfinimento, ma basta rispondere di no con fermezza, magari aggiungendo che si ha già tutto prenotato, e vedrete che si arrenderanno.

5- Pretendete solo trasporti con aria condizionata.
Girando Cuba “on the road” può capitare di dover prenotare un taxi particular. Non dimenticate di chiedere sempre se il veicolo sia dotato di aria condizionata, perché quasi tutte le auto presenti a Cuba sono datate, e a volte è impossibile trovare pezzi di ricambio. Fate attenzione a questo dettaglio, fondamentale per gli spostamenti medio – lunghi.

come evitare truffe furti cuba

L’Avana, fotografia di Valeria D’Esposito

6- Visitate la camera dove state per alloggiare e controllate che funzioni tutto. Le case particular autorizzate dal governo devono rispondere necessariamente ad alcune caratteristiche, quindi se manca qualche elemento importante come doccia calda, aria condizionata, armadio ecc, rifiutate e cambiate. Tutte le località sono piene di case particular, non sarà difficile trovarne un’altra.

7- Scordatevi il parrucchiere, il wifi, il navigatore satellitare, lo shopping al centro commerciale, l’uso dello smartphone.
Ho viaggiato a Cuba nell’estate del 2014, spero che queste condizioni siano già in fase evolutiva.

8- Perdersi in una cava di nichel? Fatto!
Se noleggiate un’auto e contate sulle indicazioni stradali o sul navigatore satellitare, sappiate che facilmente al sud di Cuba incontrerete qualche problema. Noi abbiamo avuto una piccola disavventura nel tragitto da Baracoa a Guardalavaca: all’improvviso ci siamo ritrovati nel bel mezzo di una cava di nichel senza neanche sapere come. Fortunatamente gli operai che erano li per lavoro sono stati molto disponibili. Con qualche risatina ci hanno aiutato a tornare indietro e a riprendere la direzione giusta 🙂

Santera, La Habana

Come evitare truffe furti, Cuba

9- Portate con voi tutto ciò di cui non potete fare a meno. Medicinali, creme, saponi, repellenti, protezione solare, disinfettanti intestinali. Sarà difficile procurarseli sul posto.
Questo è molto importante, preparatevi tutto nel bagaglio a mano.

10- Vi chiederanno spesso capi di abbigliamento in regalo: se avete intenzione di donare, iniziate ad annotarvi le cose da portare in valigia!

Detto questo, la mia vacanza è stata indimenticabile. Ho scoperto dei luoghi meravigliosi come Baracoa, Trinidad, Vinales… ho nuotato tra le stelle marine, ho ottenuto un incontro con una Santeraho fotografato una spiaggia di mangrovie, ho mangiato granchi grigliati sotto il temporale, ho ascoltato musiche passionali e struggenti… ma soprattutto ho conosciuto tante persone meravigliose.

santeria cuba diario di viaggio

10 consigli per evitare truffe furti Cuba

Se avete tempo e volete dare un’occhiata, trovate tutti i post sul mio viaggio a Cuba cliccando qui . Se volete raccontarmi la vostra esperienza sarò ben felice di confrontarmi.

Se avete domande o cercate informazioni, potete contattarmi su Facebook oppure scrivermi compilando il modulo di contatto

Share