Ciociaria vacanze in relax tra tradizione, benessere e folclore

Ciociaria vacanze benessere - Iaola del Liri

Ciociaria vacanze benessere – Iaola del Liri

L’acqua è l’elemento naturale più importante, uno dei fattori fondamentali nella zona della Ciociaria: basti pensare alle aree termali, alle fonti di acqua purissima e salutare di Fiuggi, all’incanto della cascata in pieno centro città ad Isola del Liri. Ogni itinerario è scandito dagli straordinari poteri rilassanti e salutari dell’acqua.

Durante il blog tour #amazingciociaria, di cui ho già descritto le altre tappe qui e qui, il vero impatto con il potere distensivo dell’acqua l’ho avuto già la prima sera, quando di ritorno da una giornata di esplorazioni sono approdata al magnifico Grand Hotel Palazzo della Fonte  e alla sua SPA.

Ciociaria Vacanze lusso a Palazzo della Fonte

Ciociaria Vacanze lusso a Palazzo della Fonte

Immaginate la gioia di arrivare al Palazzo, visitare il centro benessere, immergersi nella piscina riscaldata interna, partecipare al cocktail di benvenuto con visita della struttura, e infine assaporare la cena delicata nella sala ristorante.

L’albergo è un edificio in stile Art Nuveau, meta principale per un itinerario Ciociaria vacanze di lusso. L’hotel ricorda un’elegante Signora d’altri tempi, e conserva al suo interno dettagli di stile che rendono l’ambiente ricercato e signorile.

Ciociaria Vacanze benessere buona tavola

Ciociaria Vacanze, benessere, e buona tavola a Palazzo della Fonte

Al benessere e alla buona tavola non si può che associare tradizione e folclore locale, due elementi che non sono di certo mancati nel nostro breve ma intenso tour.

Ecco cosa ho scoperto: il termine Ciociaria deriva da “Ciocia”, calzatura tipica del contadino fatta con una quadrato di pelle, tela e spago, che una volta stretto forma una chiusura curva in punta. Tradizionalmente, si diceva che più appuntita era la ciocia, più si era in cerca di consorte.

Abbiamo potuto osservare da vicino l’abbigliamento tipico e queste singolari calzature grazie ad alcuni componenti del Gonfalone di Arpino, che si sono prestati volentieri a rispondere alle nostre domande e a posare per migliaia di foto, del tutto incuranti del caldo incalzante.

Arpino ciocie ciociaria lazio

Arpino, la Ciocia

contadine Arpino Ciociaria Lazio

contadine della Ciociaria Vacanze Lazio

Arpino contadino ciociaria

Arpino contadino in costume tipico

Arpino contadino ciociaria

Gioielli “trafugati” dai Ciociari tradizionali

Un piccolo borgo che ho adorato fin dal primo momento: Arpino, la città che diede i natali a Cicerone.

Domenica mattina e clima di festa, negozietti aperti e quasi tutti i passanti che reggono un sacchetto con del pane o un pacchetto di dolci da portare a casa. Se ci fosse anche il mare in vista, il paesino potrebbe tranquillamente essere scambiato per uno dei tanti della Costiera Amalfitana. Le bottegucce con le insegne vintage, le costruzioni arroccate e i campanili delle chiese per un attimo mi fanno dimenticare che in realtà mi trovo in una zona di campagna. Questo posto è fiabesco, il mio preferito in assoluto tra quelli visti fino ad ora.

Arpino Ciociaria Lazio cattedrale e negozietti

Ciociaria vacanze – Arpino – cattedrale e negozietti

Dopo Arpino ci aspetta un’altra tappa culturale e gastronomica: l’Acropoli di Civitavecchia e il ristorante annesso al sito.

Veduta dall'acropoli di Civitavecchia Arpino #amazingciociaria

Veduta dall’acropoli di Civitavecchia Arpino #amazingciociaria

Vicino ad Arpino si trova il sito archeologico di Civitavecchia, dalle mura fortificate costruite in opera poligonale e dotate delle tipiche porte scee. 

Dopo aver ammirato questo luogo antico e ancora ben conservato, abbiamo raggiunto il vicinissimo ristorante I Giardini dell’Acropoli per l’ultimo pranzo tutti insieme, dove abbiamo trascorso un po’ di tempo in compagnia del simpatico Presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Dott. Marcello Pigliacelli.

Dotato di un bel parco verde con tanti intrattenimenti per grandi e piccoli, il ristorante ci ha proposto tanti prodotti tipici. Purtroppo però eravamo un po’ di corsa, visto che molti di noi dovevano rientrare per proseguire il viaggio verso casa.

Giusto il tempo per un’ultima foto e poi via.

Si conclude qui il tour, un’esperienza più che positiva che mi ha regalato nuove amicizie e fatto conoscere una delle più belle zone dell’Italia.

Ringrazio TBDItalia, il nostro tour leader Luciano Rea di Ciociaria Turismo, la Dott.ssa Raffaella Pipitone di Unindustria Lazio e ovviamente il Dott. Marcello Pigliacelli, Presidente della Camera di Commercio di Frosinone.

ciociaria vacanze benessere

Sul tour in Ciociaria puoi leggere anche: AlatriPiglio – Anagni – Montecassino – Veroli e Casamari