Anello perfetto: guida all’acquisto in tre passi

Anello perfetto guida all'acquisto in tre passi

Anello perfetto. Come sceglierlo?

Tutte le occasioni sono buone per regalare un anello alla donna che ci sta a cuore.
Che sia la fidanzata, la mamma, l’amica e perchè no, anche la sorella, qualsiasi donna ricorderà per sempre il momento in cui ha ricevuto quel regalo come uno dei più emozionanti della sua vita.
Per cui keep calm e… scegliete con oculatezza l’anello perfetto e organizzate i dettagli del momento della consegna, e soprattutto, fate in modo che quel momento sia indimenticabile.

Anello perfetto: guida all’acquisto

Primo passo: Scelta del metallo
In Italia l’oro in vendita nelle gioiellerie è a 18k, dove K sta per carati, unità di misura che indica la quantità di oro puro presente nell’oggetto.
Qual è la differenza tra 18 e 24 carati?
La dicitura oro a 18k indica 75% di oro e 25% di lega metallica. All’interno dell’anello di solito c’è una micro punzonatura che indica il grado di purezza del metallo, generalmente 18k per l’oro e 925 millesimi per l’argento (Sterling Silver).

Oro giallo o oro bianco?
Dipende da lei. Osservatela: di solito usa anelli in oro giallo o bianco? In base ai miei gusti personali, l’anello perfetto di fidanzamento di prassi viene scelto in oro bianco, mentre io consiglierei l’oro giallo per le bionde naturali e il bianco per le more, semplicemente perchè l’oro bianco ha una tonalità fredda, più adatta ad una pelle scura, mentre il dorato si adatta di più ai toni caldi delle bionde, ma comunque tutto dipende dai gusti…

Platino.
Il platino è il metallo più raro, prezioso e costoso in gioielleria. Perchè preferirlo all’oro? Ha un grado di purezza approssimativo del 95%, è ipoallergenico, ha una resistenza superiore, è più “bianco” e mantiene omogenea la sua colorazione, mentre a causa della lega, l’oro nel tempo potrebbe avere bisogno di bagni di colore per ritrovare lo splendore iniziale.

diagramma della grandezza delle pietre

diagramma della grandezza delle pietre

Secondo passo: scelta dell’anello in base alla montatura
Il solitario è l’anello classico per eccellenza. La fascia dell’anello può essere a lavorazione tonda o piatta, ed il castone centrale che contiene la pietra può avere 4 o 6 griffe, a seconda della grandezza del diamante e dallo stile scelto.
L’anello perfetto di fidanzamento però ha un look più elaborato. Oltre al diamante centrale si compone di file di pietre disposte in numero dispari ai due lati della pietra, oppure in un’unica fila su tutta la lunghezza della fascia. Anche queste in genere sono diamanti, ma non sempre: sono ugualmente gettonati gli zaffiri blu, i rubini rossi, gli smeraldi verdi, ma anche qui dipende dai gusti.A me piace il verde, tantissimo.

Piccola nota di stile: il dettaglio più lussuoso è dato dalle piccolissime pietre incastonate anche sulle griffe… il non plus ultra…

l'Anello perfetto con diamanti sulle griffe

l’Anello perfetto con diamanti sulle griffe

Altra opzione è il coordinato anello+veretta. Più che anello perfetto, questa è la coppia perfetta! Scegliete le pietre nella grandezza che preferite, più saranno grandi e più impressionante sarà la sua luce, e abbinatela all’anello di fidanzamento per un regalo da capogiro!

l'Anello perfetto è coordinato con la veretta

l’Anello perfetto coordinato con la veretta

Terzo passo: scelta dei diamanti
Ormai è cosa nota, i criteri per scegliere il diamante per l’anello perfetto sono chiamati 4 “C”: Color, Cut, Clarity, Carat, ovvero colore, taglio, purezza e peso. Ricorda: un diamante non deve essere perfetto per essere bello

Forma del diamante.

Il taglio del diamante di solito indica il numero delle faccette e la loro grandezza. Per quanto riguarda la forma, in Italia è molto diffusa la forma tonda del taglio Brillante, la forma quadrata del taglio Princess, e più raramente la forma rettangolare del taglio Emerald. Mi è capitato di vedere un meraviglioso solitario con diamante dal taglio a Goccia, assolutamente fantastico ma più raro, e uno dal taglio a Cuore, molto diffuso negli Stati Uniti ma poco consono allo stile italiano.

Per acquistare un regalo così importante, molti uomini portano con sé la fidanzata per essere sicuri di scegliere l’anello perfetto, ma io consiglio di non sottovalutare l’effetto sorpresa. Non ditele nulla, fatevi aiutare da un’amica o da qualcuno che sappia dirvi la misura del dito. Io ho ricevuto l’anello una mattina, mentre ero ancora mezza addormentata, me lo sono ritrovata al dito e per poco non mi rovesciavo il caffè addosso. Non sapevo nulla di quel regalo, nemmeno me lo aspettavo, ed è stato un momento che davvero mi ha tolto il respiro!

Ultima accortezza: non acquistate diamanti di una certa importanza che non siano corredati da un certificato con i dettagli delle pietre, rilasciato da un gemmologo riconosciuto, a cui si possa risalire facilmente, o da un istituto gemmologico ufficiale. Valutate anche se sia il caso di stipulare un’assicurazione per eventuale furto o smarrimento.

Per altre info e consigli, o semplicemente per raccontarmi il Vostro Momento, contattatemi pure via mail all’indirizzo pizzocipriaebouquet@libero.it oppure su Facebook

vi aspetto

scegli lo stile del tuo Anello perfetto

scegli qui lo stile del tuo Anello perfetto

Share