5 cose che mi ispirano a viaggiare

5 cose che mi ispirano a viaggiare

5 cose che mi ispirano a viaggiare. Foto credit: euromaster.it

Uno dei segreti più importanti per scrivere su un blog è mantenersi sempre ispirati, e molto spesso l’ispirazione nasce leggendo storie e avventure da altri siti. Suppongo che sia uno dei più grandi doni che internet ci abbia dato, l’opportunità di seguire e di scoprire continuamente nuove storie e curiosità.
Recentemente mi è stato presentato un sito di assistenza e manutenzione, life.euromaster-pneumatici.it. A primo acchito mi sono detta: cosa potrà mai raccontarmi di bello un portale che offre servizi? E invece… magia.
Ho iniziato a leggere, e ho sentito la passione per il viaggio, per la scoperta, e l’emozione che si irradia dai racconti, dove le costanti sono musica e senso di libertà. Ho scoperto un piccolo mondo online dove immaginare il mio prossimo viaggio, magari ontheroad.

5 cose che mi ispirano a viaggiare

Il desiderio di viaggiare sembra essere universale. Che si tratti di una gita di famiglia a una località balneare, o un lungo viaggio ontheroad in tutti i borghi d’Italia, ognuno di noi ha il desiderio di uscire dal proprio ambiente quotidiano e fare un’esperienza di vita in altri luoghi, soprattutto quando la routine quotidiana diventa “troppo”. Tutti noi abbiamo anche le nostre, spesso molto personali, ragioni per voler viaggiare. Queste sono le mie:

1) Scoprire ambienti diversi dal mio. Io vivo in una zona urbana, sono circondata da marciapiedi, negozi ed edifici. Percorro le stesse strade ogni giorno, vedendo sempre le stesse cose. Il mondo è costituito da un ricco arazzo di ambienti diversi, e le mie “fughe” hanno l’obiettivo di sperimentarne sempre di nuovi, dalle spiagge tropicali alle montagne innevate.

2) La musica. É la lingua universale, che fa parte della cultura di ogni luogo. Ci aiuta a definire un popolo e determina il modo in cui vediamo il mondo. La musica ti apre una finestra su un’altra cultura. Ad esempio, il viaggio a Cuba attraverso le “casas de la musica”, luoghi di ritrovo tipici, mi ha permesso di avvicinarmi ancora di più alla società cubana, e in maniera gioiosa e naturale.

3) Capire che puoi imparare a fare le cose di tutti i giorni in un’altra maniera e trarre lezioni di vita da portare a casa con te. Viaggiare in paesi più poveri, ad esempio, mi ha aiutato ad apprezzare di più le cose semplici e meno materiali.

4) Ammirare i monumenti. É affascinante vedere dal vivo ciò che ogni civiltà del passato ha lasciato dietro di sé. Che si tratti della Sfinge o delle pitture rupestri aborigene australiane, ovunque si vada c’è sempre una storia da scoprire.

5) La libertà. Viaggiare dona un grande senso di libertà. Si abbandonano se pur temporaneamente le restrizioni della propria società, e si vive del piacere della scoperta.Buzzoole